Storia dell'Associazione Bruno Boni

L’Associazione Bruno Boni nasce il 31 Ottobre 2011 in occasione delle manifestazioni per il “Natale nelle Pievi 2011” organizzate dal direttore artistico Pietro Arrigoni  per conto del Comune di Brescia, dai soci fondatori Franco Lucini, Giuseppe Promenzio e Roberto Boni.

Le manifestazioni comprendevano, innanzitutto, la mostra fotografica, selezione di 70 scatti esposta nel Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia dal 13 dicembre 2011 al 6 gennaio 2012.

Il 12 dicembre l’evento era stato lanciato con un concerto di voci bianche del coro del Conservatorio “Luca Marenzio”, diretto dal Maestro Silvio Baracco, mentre il 18 del mese era entrato nel vivo con la splendida lettura scenica dedicata a Boni, interpretata da Luciano Bertoli su testo originale scritto per l’occasione da Tonino Zana.

Particolarmente significativo l’epilogo della mostra (che ha contato nelle 15 giornate di apertura oltre 3.000 presenze): la consegna da parte della famiglia Boni, direttamente all’Amministrazione Comunale, di un libro nel quale sono state raccolte le lettere scritte da Bruno Boni alla sorella Ines, ennesima chiave di lettura per ripercorre l’esistenza di un uomo straordinario. Sergio Isonni ha poi concluso con alcune letture di testi di Bruno Boni su Padre Piamarta e di un'intervista di Indro Montanelli allo stesso Boni. A corredo della manifestazione l'Amministrazione comunale ha dato alla stampa un pregievole catalogo di 64 pagine della mostra fotografica.

Successivamente vengono presi contatti con i competenti assessorati del Comune per individuare locali idonei all’organizzazione delle iniziative statutarie programmate in quanto la sede dell’associazione, inizialmente, era indicata presso il domicilio di Roberto Boni.

Il 28 febbraio 2012, riscontrata  la disponibilità degli assessorati al Decentramento e al Patrimonio, l’associazione richiede alla Circoscrizione Centro la concessione dei locali di contrada del Carmine (ex spogliatoio del vecchio Commissariato Carmine della Polizia Locale di Brescia). Il parere favorevole della Giunta Comunale è del 27 giugno 2012.

Il 4 Luglio 2012, con Decreto 15/2012, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha dichiarato l’archivio di Bruno Boni “di interesse storico particolarmente importante”.

Il 31 ottobre l’Associazione prende possesso dei locali di Contrada del Carmine e inizia i lavori per ospitare la segreteria e gli archivi.

In occasione del Natale 2012 l'Associazione promuove una campagna di adesione finalizzata al raccoglimento di fondi per la sistemazione dei locali della sede.

Il 6 febbraio 2013, in occasione delle manifestazioni per il XV anniversario della scomparsa di Bruno Boni, viene inaugurata la parte dei locali che affacciano su Contrada del Carmine.  

In occasione della festa patronale del 15 febbraio 2013 viene allestita in sede la mostra fotografica "Sindaco per sempre": quasi 500 visitatori nella sola giornata di San Faustino.