Brescia è la Capitale della Mille Miglia 2016

Duecento alla premiazione del concorso fotografico in Loggia 

Si è svolta sabato mattina 18 giugno 2016 la cerimonia di premiazione del IV Concorso fotografico Bruno Boni  - 1000 Miglia 2016.

L’iniziativa, giunta alla quarta edizione, dopo il successo dell’esordio del 2013 quando parteciparono 130 concorrenti e, quello dello scorso anno con 300, ha visto premiata la tenacia degli organizzatori con il record di oltre 400 concorrenti che hanno messo a disposizione la propria passione divulgando le immagini “popolari” di quella che Enzo Ferrari definì, in tempi non sospetti, la corsa più bella del mondo e che divenne tale anche per la passione di chi è passato alla storia come il Sindaco della Mille Miglia.

Alla cerimonia erano presenti poco meno di duecento tra concorrenti, accompagnatori, familiari e amici dell’Associazione Bruno Boni che ha organizzato la manifestazione.
Per l’ACI Brescia, da quest’anno tra i patrocinatori dell’iniziativa,  ha consegnato al vincitore del concorso una Vittoria alata, simbolo della città, il Presidente di ACI Brescia, Piergiorgio Vittorini.

Sono intervenuti inoltre Roberto Boni , presidente dell’Associazione, Giuseppe Cherubini del Comitato organizzativo di 1000 Miglia Srl e Paolo Mazzetti, Segretario Esecutivo del Club Mille Miglia Franco Mazzotti.

A rappresentare i Comune, su delega del Sindaco, il Consigliere Fabrizio Benzoni che ha salutato i presenti e illustrato le bellezze della nostra città oltre ad elogiare lo spirito che anima l’associazione nel mantenere in vita il ricordo del compianto Sindaco per sempre Bruno Boni.

I concorrenti provenivano  prevalentemente dalla città e dalla provincia di Brescia, centosessanta da oltre trenta province d’Italia (i gruppi più numerosi da Milano, Bergamo, Roma e Livorno), inoltre una trentina di stranieri provenienti da Svizzera, Germania, Olanda, Francia, Regno Unito e Grecia.

Tutte le immagini, pubblicate sul sito dell’Associazione, sono state valutate dalla giuria presieduta dal 96enne Cavalier Alberto Sorlini, fotografo ufficiale della 1000 Miglia dal 1947 al 1957, che ha inviato un messaggio di saluto ai presenti.

Oltre ai riconoscimenti ufficiali dell’Associazione Bruno Boni e del Comune di Brescia i diciassette classificati hanno ricevuto attrezzatura e materiale fotografico offerto da Photò 19, libri e gadget della Mille Miglia e premi offerti con il contributo del Banco di Brescia sponsor dell’iniziativa, da 1000 Miglia Srl e dal Club Mille Miglia Franco Mazzotti..

Le immagini vincitrici del concorso sono pubblicate sul sito dell’Associazione e saranno inserite nel libro fotografico edito da 1000 Miglia srl. 


La giuria ha definito la seguente classifica:

1° Classificato: Luca Ruffoli di Piombino (LI)
2° Classificato: Mariagrazia Beruffi di Brescia

3° Classificato: Petra Sagnak di Mönchengladbach (D)

     Primo cassificato anche come Miglior Straniero
4° Classificato: Mauro Engheben di Ghedi (BS)

5° Classificato: Giovanni Azzi di Brescia

6° Classificato exaequo

-          Claudio Rizzini di Collebeato (BS)

-          Riccardo Palazzani di Brescia

-          Luca Barsali di Piombino (LI)

-          Tullia Bruni Zani di Botticino Mattina (BS)

-          Claudio Garofalo di Brescia

-          Susanna Serri di Trieste

-          Grace Tong di Brescia

-          Linda Bossoni di Pontevico (BS)

-          Sandro De Monaco di Piombino (LI)

-          Massimo Caproni di Cividate al Piano (BG) 

 

Vincitore “Coppa Giovani” Ilenia Marcasciano (classe 2000) di Brescia
 

Vincitore “Coppa Bruno Boni” (deciso dalla Famiglia Boni e dall' Associazione) Ugo Ravasio di Brescia

Sono 402 le fotografie in gara per l'edizione 2016, un traguardo superato con successo

Le iscrizioni si sono chiuse alle 24 del 31 maggio 2016

Chiuse, come da regolamento alle ore 24 del 31 maggio 2016, le iscrizioni al IV Concorso fotografico Bruno Boni Mille Miglia 2016. 

Le iscrizioni al Concorso hanno, in questa edizione, abbondantemente superato quelle dello scorso anno che ha visto classificate 300 immagini di altrettanti concorrenti.

Il dato definitivo, dopo le verifiche e i controlli sulle fotografie pervenute, che si sono svolte online insieme ai concorrenti, è di 402 fotografie in gara. 

L'elenco completo dei concorrenti e le relative immagini pervenute sono state consegnate alla giuria che per quest'anno è così composta:

 

Alberto Sorlini (Presidente), Fotografo ufficiale della 1000 Miglia dal 1947 al 1957

Aldo Bonomi, Presidente 1000 Miglia srl

Valerio Marinelli, Presidente Comitato organizzativo 1000 Miglia srl

Alfredo Coppellotti, Presidente Club Mille Miglia Franco Mazzotti

Franca Boni, figlia di Bruno Boni

Paolo Mazzetti,  Responsabile servizi editoriali 1000 Miglia srl

Massimo Reggia, Photò 19

Corinna Alabiso, Fotografa professionista

Marco Lucini, Fotogiornalista

 

L' organizzazione, presieduta da Roberto Boni, Presidente dell'associazione, ha predisposto l'ordine dei premi che è così composto:

 

1° Premio Trofeo Vittoria Alata ACI Brescia - Nikon reflex D3300 completa di ottica originale 18/55
1° Premio Speciale alla brescianità - Coppa Argento Famiglia Boni
2° Premio Coppa UBI Banco di Brescia - Orologio Club Mille Miglia Franco Mazzotti
3° Premio Targa Comune di Brescia e Zainetto fotografico
4° Premio Coppa Associazione Bruno Boni e abbigliamento Mille Miglia
5° Premio Coppa Associazione Bruno Boni e abbigliamento Club Mille Miglia Franco Mazzotti
6° al 15°  Premio Coppe Banco di Brescia  

A tutti i premiati Diploma in Carta pergamena e Catalogo Ufficiale Mille Miglia 2016 

 

Ricordiamo che la realizzazione del Concorso è stata possigile grazie al prezioso contributo di 1000 Miglia Srl, Club Mille Miglia Franco Mazzotti, ACI Brescia, UBI Banco di Brescia, Photò19 e del Comune di Brescia che ha concesso, oltre al patrocinio, il Salone Vanvitelliano a Palazzo Loggia per la cerimonia di premiazione che si svolgerà il 18 giugno 2016 alle ore 11.

 

IV Concorso Fotografico Mille Miglia 2016

Immortalare le emozioni per raccontare la Mille Miglia: l’associazione culturale Bruno Boni in collaborazione con 1000 Miglia srl e il Club Mille Miglia Franco Mazzotti, con il patrocinio del Comune di Brescia e ACI Brescia, ha organizzato anche per l’edizione della Freccia Rossa, che partirà il 19 maggio 2016 da Brescia, il "IV Concorso fotografico Bruno Boni".

Un’iniziativa che vuole premiare la passione e divulgare le immagini “popolari” di quella che Enzo Ferrari definì in tempi non sospetti la corsa più bella del mondo e che divenne tale anche per la passione di colui che è passato alla storia come il Sindaco della Mille Miglia.

Per iscriversi al concorso è sufficiente compilare il form disponibile sul sito Internet www.brunoboni.it,

dal 1 maggio al 31 maggio 2016; unica la categoria di partecipazione, ovviamente gratuita: sia fotoamatori sia professionisti.

Ogni partecipante potrà proporre un unico scatto, inviandolo in digitale via web, che verrà pubblicato e valutato da una commissione composta da esperti di fotografia ed esperti di Mille Miglia.

Ciascun partecipante che compilerà il form entro l’inizio della corsa potrà ritirare l’accredito ufficiale che gli consentirà di accedere al percorso della gara e dare libero sfogo alla sua fantasia per catturare l’immagine migliore.

Le premiazioni del concorso si terranno il giorno 18 giugno 2016 a Palazzo Loggia e i vincitori potranno ricevere materiale fotografico offerto dal nostro tradizionale sponsor Photò 19, abbigliamento, libri e gadget della Mille Miglia offerti da 1000 Miglia Srl e dal Club Franco Mazzotti, oltre ai riconoscimenti ufficiali dell'Associazione, del Comune di Brescia, dell'Automobil Club di Brescia e di Ubi Banco di Brescia da sempre sponsor primario dell'Associazione. Le immagini vincitrici del Concorso saranno poi pubblicate sul libro fotografico edito dalla 1000 Miglia srl.

 

Premiati i vincitori della terza edizione

Salone Vanvitelliano al completo per il concorso fotografico 2015

L'intervento del Presidente dell'associazione Roberto Boni

Si è svolta sabato mattina 6 giugno 2015 la cerimonia di premiazione del III Concorso fotografico Bruno Boni  - 1000 Miglia 2015. L’iniziativa, giunta alla terza edizione, dopo il successo dell’esordio del 2013 quando parteciparono 130 concorrenti e, quello dello scorso anno con 250, ha visto premiata la tenacia degli organizzatori con il record di 300 concorrenti che hanno messo a disposizione la propria passione divulgando le immagini “popolari” di quella che Enzo Ferrari definì, in tempi non sospetti, la corsa più bella del mondo e che divenne tale anche per la passione di chi è passato alla storia come il Sindaco della Mille Miglia.

Alla cerimonia erano presenti oltre un centinaio di concorrenti, accompagnati da familiari e dagli amici dell’Associazione Bruno Boni che ha organizzato la manifestazione.
Per il Comune ha consegnato al vincitore del concorsouna Vittoria alata, simbolo della città, il Sindaco di Brescia On. Emilio del Bono. Sono intervenuti inoltre Roberto Boni , presidente dell’Associazione, Valerio Marinelli e Paolo Mazzetti di 1000 Miglia Srl,  Alfredo Coppellotti, vicepresidente del Club Mille Miglia Franco Mazzotti.

I concorrenti provenivano  prevalentemente dalla città e dalla provincia di Brescia, un centinaio da oltre trenta province d’Italia (i gruppi più numerosi da Milano, Bergamo, Roma e Livorno), inoltre numerosi stranieri provenienti da Svizzera, Germania, Olanda, Francia, Austria e Repubblica Ceca.

Tutte le immagini, pubblicate sul sito dell’Associazione, sono state valutate dalla giuria presieduta dal 95enne Cavalier Alberto Sorlini, fotografo ufficiale della 1000 Miglia dal 1947 al 1957, presente alla cerimonia e al quale il sindaco Del Bono ha consegnato la Vittoria Alata alla carriera.  

Oltre ai riconoscimenti ufficiali dell’Associazione Bruno Boni e del Comune di Brescia i diciassette classificati hanno ricevuto attrezzatura e materiale fotografico offerto da Photò 19, libri e gadget della Mille Miglia e premi offerti con il contributo del Banco di Brescia sponsor dell’iniziativa, da 1000 Miglia Srl e dal Club Mille Miglia Franco Mazzotti..

Le immagini vincitrici del concorso sono pubblicate sul sito dell’Associazione e saranno inserite nel libro fotografico edito da 1000 Miglia srl. 


La giuria ha definito la seguente classifica:

1° Classificato: Leonardo Sasso di Massa Carrara
2° Classificato: Emilio Goffi di Chiari (BS)
3° Classificato: Ettore Pilati di Rezzato (BS)
4° Classificato: Stefano Corà di Mantova

5° Classificato: Petra Sagnak di Mönchengladbach - Germany 

6° Classificato exaequo

-          Alessandro Bacchetti di Brescia

-          Ettore Ranzani di Brescia

-          Marco Giglioni di Piancastagnaio (SI)

-          Paolo Sbalzer di Brescia

-          Rossella Giusti di Piombino (LI)

-          Mauro Engheben di Ghedi (BS)

-          Roberto Baroni di Piombino (LI)

-          Luigi Angelo Cocca di Lumezzane (BS)

-          Michelangiolo Dusi di Brescia

-          Marco Pasotti di Castegnato (BS)
 

Vincitore “Coppa Giovani” Gerard Bianchi (classe 2002) di Brescia
Vincitore “Coppa Bruno Boni” (deciso dalla Famiglia Boni e dall' Associazione) Davide Prandelli di Torbole Casaglia  (BS) 

Premiazioni a Palazzo Loggia sabato alle 11

Alla cerimonia il Sindaco di Brescia e i dirigenti della Mille Miglia

Anche per l’edizione 2015 della Mille Miglia le immagini del “Concorso fotografico Bruno Boni” sono state protagoniste del match a colpi di click organizzato dall’Associazione Culturale Bruno Boni in collaborazione con 1000 Miglia srl e il Club Mille Miglia Franco Mazzotti. 

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, dopo il successo dell’esordio del 2013 quando parteciparono 130 concorrenti e, quello dello scorso anno con 250, ha visto premiata la tenacia degli organizzatori con il record di 300 concorrenti che hanno messo a disposizione la propria passione divulgando le immagini “popolari” di quella che Enzo Ferrari definì, in tempi non sospetti, la corsa più bella del mondo e che divenne tale anche per la passione di chi è passato alla storia come il Sindaco della Mille Miglia.

I concorrenti provengono prevalentemente dalla città e dalla provincia di Brescia, un centinaio da oltre trenta province d’Italia (i gruppi più numerosi da Milano, Bergamo, Roma e Livorno), inoltre numerosi stranieri provenienti da Svizzera, Germania, Olanda, Francia, Austria e Repubblica Ceca.

Tutte le immagini sono pubblicate sul sito dell’Associazione e sono state valutate dalla giuria presieduta dal 95enne Cavalier Alberto Sorlini, fotografo ufficiale della 1000 Miglia dal 1947 al 1957 e composta da Valerio Marinelli, Presidente 1000 Miglia srl; Marco Makaus, Consigliere Delegato di 1000 Miglia srl; Alfredo Coppellotti, Vicepresidente del Club Mille Miglia Franco Mazzotti; Franca Boni, figlia di Bruno Boni; Paolo Mazzetti, responsabile servizi editoriali e storici di 1000 Miglia Srl; Massimo Reggia di Photò 19; Corinna Alabiso, fotografa professionista e Marco Lucini, fotogiornalista.

Le premiazioni si terranno a Brescia, nel salone Vanvitelliano a Palazzo Loggia, il 6 giugno alle ore 11 alla presenza del Sindaco Emilio Del Bono che premierà il vincitore del concorso con la Vittoria Alta nel ricordo di Bruno Boni e nel solco della tradizione della Mille Miglia.

Oltre ai riconoscimenti ufficiali dell’Associazione Bruno Boni e del Comune di Brescia i quindici classificati riceveranno attrezzatura e materiale fotografico offerto da Photò 19, libri e gadget della Mille Miglia e premi offerti con il contributo del Banco di Brescia co-sponsor dell’iniziativa.

Le immagini vincitrici del concorso saranno poi pubblicate sul libro fotografico edito dalla 1000 Miglia srl.

MM 2015: chiuse le iscrizioni al concorso

Sono 356 gli iscritti, oltre duecentonovanta le fotografie ricevute

Chiuse le iscrizioni al
 Concorso Fotografico Bruno Boni - Mille Miglia 2015
​, manifestazione
 alla terza edizione
​ e​
 in collaborazione con 1000 Miglia Srl e il Club Mille Miglia Franco Mazzotti.
Al Concorso gratuito  si sono iscritti 356 concorrenti, dalle ultime verifiche risultano 296 fotografie ricevute.
A breve, dopo i controlli ed eventuali correzioni, verranno pubblicate tutte le foto e poste al giudizio della giuria.

Partito il Concorso fotografico Mille Miglia 

Sono gia 280 i concorrenti, aperte le iscrizioni sino al 24 maggio 

Oltre duecentoottanta i "nostri" fotografi già iscritti al Concorso fotografico Bruno Boni Mille Miglia 2015.

Il nostro ufficio stampa ha rilasciato nei giorni della partenza 200 Passs Photo ai concorrenti che ne hanno fatto richiesta, partecipando a Brescia alla fase di punzonatura delle autovetture in Piazza della Vittoria, alla partenza di Viale Venezia e nel tratto del Centro storico cittadino. La manifestazione prosegue su tutto il percorso Brescia - Roma e ritorno.

Importante trovare il luogo e il momento giusto per poter immortalare la miglior fotografia da sottoporre alla giuria.

Le iscrizioni sono aperte sino al 24 maggio 2015, per ogni dettaglio seguire le indicazioni del Regolamento qui a lato.

Presentato in Loggia il Concorso MM 2015

Il Sindaco: "Bruno Boni e la Mille Miglia,  grandi simboli della Città"

Le emozioni della Mille Miglia nelle immagini del “Concorso fotografico Bruno Boni”: anche

l’edizione 2015 della corsa, che partirà da Brescia giovedì 14 maggio per farvi ritorno domenica 17,

sarà infatti protagonista del match a colpi di click organizzato dall’Associazione Culturale Bruno

Boni in collaborazione con 1000 Miglia srl e il Club Mille Miglia Franco Mazzotti. 

L'iniziativa è stata presentata alla Stampa a palazzo Loggia, alla presenza del Sindaco di Brescia Emilio Del Bono, da Franco Lucini responsabile dell'organizzazione, dal Presidente dell'associazione Roberto Boni e da Paolo Mazzetti, direttore servizi storici ed editoriali di 1000 Miglia Srl.

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, dopo il grande successo del 2013, quando furono raccolte ben 243 iscrizioni, e quella dello scorso anno con 345 richieste, vuole premiare la passione e divulgare le immagini “popolari” di quella che Enzo Ferrari definì, in tempi non sospetti, la corsa più bella del mondo e che divenne tale anche per la passione di colui che è passato alla storia come il Sindaco della Mille Miglia.

Per iscriversi al concorso sarà sufficiente seguire le indicazioni riportate sul sito www.brunoboni.it e iscriversi direttamente online dal 1  al 24 maggio 2015; unica la categoria di partecipazione, ovviamente gratuita, per fotoamatori e professionisti.

Ogni iscritto che consegnerà il modulo di adesione presso la sala Stampa della Mille Miglia potrà ritirare l’accredito ufficiale che consentirà di accedere al percorso della gara, dare libero sfogo alla fantasia e catturare l’immagine migliore.

Ogni partecipante potrà proporre un solo scatto, da inviare in formato digitale all’indirizzo concorso@brunoboni.it dopo aver compilato il modulo di iscrizione online.

Tutte le immagini ammesse verranno pubblicate sul sito dell’Associazione, a partire dal 25 maggio 2015, saranno valutate da una commissione composta da esperti di fotografia ed esperti di Mille Miglia.

Le premiazioni si terranno a Brescia, nel salone Vanvitelliano a Palazzo Loggia, il 6 giugno e i vincitori riceveranno attrezzatura e materiale fotografico, libri e gadget della Mille Miglia oltre ai riconoscimenti ufficiali dell’Associazione Bruno Boni e del Comune di Brescia.

Le immagini vincitrici del concorso saranno poi pubblicate sul libro fotografico edito dalla 1000 Miglia srl. 

LO ZOO di Brescia dedicato a Bruno Boni

Mercoledì 18 febbraio scorso, nel Salone Vanvitelliano della Loggia, in Brescia, alla presenza dell'autore, del sindaco Emilio Del Bono, Dino Santina e Luciano Salodini. è stato presentato il volume di Franco Robecchi.

Nel libro, realizzato da Luciano Salodini per Grafo Edizioni, Robecchi ha ricostruito la vicenda dei due zoo che Brescia ebbe: il primo all'inizio del Novecento, secondo zoo italiano dopo Roma, e il secondo, fra gli anni Cinquanta e Ottanta, essendo suo promotore e appassionato soprintendente il sindaco Bruno Boni. Il libro è infatti dedicato "a Bruno Boni, un sindaco amato dalla sua città".
207 pagine di storia, aneddoti e curiosità, riccamente illustrate, che ripercorrono l'evoluzione degli zoo, dalla nascita fino alla trasformazione in parchi naturalistici.

Nell'occasione l'associazione ha fornito il materiale fotografico presente nel proprio archivio che ritrae Bruno Boni all'epoca della gestione dello Zoo di Brescia.

6 Febbraio, commemorazione in San Faustino

Il 6 febbraio alle 18,15 la Santa Messa di commemorazione in San Faustino celebrata da Don Armando Nolli nel 17° anniversario della scomparsa di Bruno Boni. Alle ore 19,15, presso la sede dell'Associazione in Contrada del Carmine 13, è convocata l'assemblea annuale dei soci con il seguente OdG: 1) Relazione annuale di gestione del Segretario - 2) Approvazione bilancio annuale esercizio 2014 - 3) Votazione per il rinnovo del Consiglio direttivo


Bruno Boni e la Strage di piazza della Loggia, il Presidente Giorgio Napolitano ora ringrazia

«Tiene vivo il ricordo specie nelle giovani generazioni»

Un giorno lungo quarant'anni

Bruno Boni, il tempo della solitudine

 

Una risposta così tempestiva e così ricca di riconoscenza, nessuno se l´aspettava. Invece, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il 19 giugno scorso, senza lasciar scorrere giorni e mesi, ha scritto a Roberto Boni, e per suo tramite all´Associazione culturale Bruno Boni, ringraziandolo per le espressioni di stima rivoltegli nella lettera d´accompagnamento al volume "Un giorno lungo quarant´anni - Bruno Boni, il tempo della solitudine", scritto da Luciano Costa e edito dall´associazione in occasione del quarantesimo anniversario della strage di piazza della Loggia. «Il volume - ha scritto il presidente Napolitano - tiene vivo il ricordo, specie per le giovani generazioni, della figura del sindaco di Brescia, che al momento della strage di piazza della Loggia, seppe interpretare lo spirito unitario con cui la città reagì alla barbara violenza omicida del terrorismo e difendere i valori della democrazia e della civile convivenza». L´apprezzamento del presidente ha spinto l´associazione a tessere con il Comune di Brescia, partner prezioso dell´avventura editoriale, una rete di contatti finalizzati a far giungere in ogni scuola e in ogni biblioteca pubblica, copia de libro. 
CON LO STESSO impegno l´associazione ha offerto alla Provincia un numero appropriato di volumi da far giungere alle varie biblioteche comunali operanti sul territorio bresciano. «La speranza - ha detto Franco Lucini, segretario dell´associazione - è che il volume approdi nei dibattiti e nelle riflessioni che da sempre accompagnano le feste popolari. Se questo avviene, noi siamo disponibili a mettere a disposizione tutte le copie necessarie». Roberto Boni, presidente dell´associazione e figlio di Bruno, sottolineando il valore di stimolo racchiuso nella lettera di Napolitano, ha ribadito che «l´impegno dell´associazione è e resterà soprattutto quello di mettere a disposizione della città e di chi intende approfondire la sua storia, il materiale raccolto e classificato». Secondo l´autore del volume «si tratta di cogliere dal passato tutto il buono possibile ed immaginabile, non per metterlo in bacheca ma per regalarlo alle nuove generazioni». (Luciano Costa - Bresciaoggi 6 luglio 2014)

Il libro è disponibile per quanti ne faranno richiesta all'Associazione

Auguri di un Buon Natale e un felice 2015

“Carissimo amico,

siamo arrivati al Natale, evento dal profondo significato religioso ed umano di rinascita, che suscita i sentimenti dai quali traggo gli auguri per Lei, per la sua famiglia e per tutte le persone che Le sono care.

L’anno sta finendo senza particolari nostalgie, mentre il nuovo anno batte alla porta. Speriamo sia un anno di pace per il mondo, soprattutto in quei Paesi dove la ragione e il buon senso non riescono a prevalere ed a porre fine a conflitti drammatici per le popolazioni, che susciti negli uomini sempre più vivo amore per la natura e consenta le iniziative che danno lavoro ai giovani.”

 

(Un passo di una lettera d’auguri di Bruno Boni ricevuta nel Natale del 1986; una delle migliaia di lettere che, come ben saprete, il Professore amava inviare a suoi illustri concittadini, ad amici o semplici conoscenti)

 

A nome dell'associazione, dei collaboratori e dei consiglieri Roberto Boni e Giuseppe Promenzio, auguro un buon Santo Natale e un felice anno nuovo.

 

Franco Lucini

Segretario Associazione Culturale Bruno Boni

Tanti i fotografi a Palazzo Loggia

Si è svolta sabato mattina 7 giugno la cerimonia di premiazione del Concorso fotografico Bruno Boni – 1000 Miglia 2014. Alla cerimonia erano presenti un centinaio di concorrenti, oltre ai familiari e agli amici dell’Associazione Bruno Boni che ha organizzato la manifestazione.
Il concorso intitolato “La 1000 Miglia tra la gente”, ha visto 250 partecipanti su oltre 300 iscritti, di cui 18 premiati dai rappresentanti di: 1000 Miglia Srl, Club 1000 Miglia Franco Mazzotti,famiglia Boni, organizzatori del Concorso e rappresentanti degli enti patrocinatori quali Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Camera di Commercio e Comune di Brescia. Per il Comune ha consegnato al vincitore del concorso, una Vittoria alata, simbolo della città, il Sindaco di Brescia On. Emilio del Bono. Notevole successo anche per il concorso, libero e su Facebook, che ha visto 35mila clik sulle pagine dedicate al concorso e la vittoria di un concorrente, scelto su quasi 300 partecipanti, con ben 201 MI PIACE su oltre 2000 preferenze espresse.
L’edizione 2014 doppia quindi i risultati della scorsa edizione che ha visto per la prima volta il Sindaco della “Millle Miglia” nel suo posto ideale, tra i fotografi di mezza italia.

La giuria ha definito la seguente classifica:

1° Classificato: Massimo Daddi di Piombino (LI)
2° Classificato: Mario Carnevali Fabriano (AN)
3° Classificato: Luca Vangelisti di Campiglia Marittima (LI)
4° Classificato: Iozzelli Antonella di Fosdinovo (MS)
5° Classificato: Mauro Engheben di Ghedi (BS)
6° Classificato: Petra Sagnak di Monchengladbach – Germany (1° concorrente straniero)

Vincitore premio “Piace a Facebook” (deciso dalla rete): Luca Rodella di Gottolengo (BS)

Vincitore “Coppa Bruno Boni” (deciso dalla Famiglia Boni e dall' Associazione) Fiorenzo Poli di Ghedi (BS)

Fotografie segnalate dalla Giuria di:
Morichetti Katia, Lombardi Mauro, Vetturi Silvia, Bonomini Claudia, Bertazzi Giorgio, Bacchetti Alessandro, Nordio Irene, Brizzi Mirca, Pizzuto Fabiola, Perini Andrea Giacomo, Corà Stefano, Bandera Massimo, Facchinetti Piergiorgio 

Tutte le 250 fotografie degli iscritti al Concorso fotografico Bruno Boni - 1000 Miglia 2014

Chiusi i termini d'iscrizione al Concorso

Immortalare le emozioni per raccontare la 1000 Miglia: l’associazione culturale Bruno Boni in collaborazione con la 1000 Miglia srl e il Club 1000 Miglia Franco Mazzotti, ha organizzato anche per l’edizione della Freccia Rossa, che partirà il 15 maggio 2014 da Brescia, il "Concorso fotografico Bruno Boni".

Un’iniziativa che vuole premiare la passione e divulgare le immagini “popolari” di quella che Enzo Ferrari definì in tempi non sospetti la corsa più bella del mondo e che divenne tale anche per la passione di colui che è passato alla storia come il Sindaco della 1000 Miglia.

Per iscriversi al concorso è sufficiente compilare il form disponibile sul sito Internet www.brunoboni.it, dal 1 maggio al 26 maggio 2014; unica la categoria di partecipazione, ovviamente gratuita: sia fotoamatori sia professionisti.

Ogni partecipante potrà proporre un unico scatto, inviandolo in digitale via web, che verrà pubblicato e valutato da una commissione composta da esperti di fotografia ed esperti di 1000 Miglia.

Verrà inoltre giudicato dagli utenti di Facebook il miglior scatto extraconcorso che riceverà più MI PIACE sulla pagina dell'associazione. Al vincitore verrà destinato un particolare riconoscimento.

Ciascun partecipante che compilerà il form entro l’inizio della corsa potrà ritirare l’accredito ufficiale che gli consentirà di accedere al percorso della gara e dare libero sfogo alla sua fantasia per catturare l’immagine migliore.

Le premiazioni del concorso si terranno il giorno 7 giugno 2014 a Brescia e i vincitori potranno ricevere materiale fotografico offerto da Photò 19, libri e gadget della 1000 Miglia oltre ai riconoscimenti ufficiali di Regione, Provincia, Comune di Brescia, e Camera di Commercio.

Le immagini vincitrici del Concorso saranno poi pubblicate sul libro fotografico edito dalla 1000 Miglia srl.

Progetto per l'Archivio Bruno Boni

Come certo saprete, grazie alla collaborazione con il Comune di Brescia ed all'importante contributo economico di Fondazione ASM, sono terminati i lavori di risanamento e di allestimento della sede dell'Associazione Culturale Bruno Boni.

Nata nell'autunno del 2011, dopo solo due anni di impegno e di sacrificio, si apre una nuova fase con la disponibilità dei nuovi locali di Contrada del Carmine e di Vicolo Borgondio che verranno inaugurati il 15 marzo in occasione dell'annuale assemblea dei soci.

La sede è composta da un ingresso principale che affaccia su contrada del Carmine, un piccolo ufficio per la segreteria operativa a ridosso dell'esposizione permanente delle 70 immagini della mostra “Sindaco per sempre”.

Nella parte retrostante, con ingressi anche su vicolo Borgondio, tre vani di diverse dimensioni: uno ampio  adibito a laboratorio per il riordino dei documenti , un locale riservato all’ archivio e una sala riunioni con 40 posti a sedere.

Per il 2014 l’associazione è impegnata nella ricerca dei fondi necessari per iniziare il progetto di riordino, digitalizzazione e informatizzazione dell’archivio personale di Bruno Boni di recente dichiarato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali “di interesse storico particolarmente importante”. Un progetto ambizioso che vuole rendere facilmente disponibile alla città un patrimonio culturale che, tra lettere, fotografie e libri, è composto da oltre 100.000 documenti che Bruno Boni ha scritto e conservato negli anni della sua vita di amministratore pubblico.

Come contribuire al progetto:

- Contattare l’Associazione via mail  info@brunoboni.it, oppure telefonare al 388.4206580, Un incaricato, previo appuntamento, vi farà visita per  ritirare il vostro apprezzato contributo

- Tramite versamento sul nostro Conto Corrente n. 030.000 presso l’UBI Banco di Brescia in Piazza della Loggia - IBAN : IT 73  O 03500 11209 000000030000

- In busta chiusa inviata a: Associazione Bruno Boni Contrada del Carmine 13, 25122 Brescia

I soci possono rinnovare per il 2014 utilizzando le stesse procedure

Festa dei Santi patroni della Città

In occasione del 16° anniversario della scomparsa di Bruno Boni l'Associazione ha chiesto ed ottenuto dalla Confraternita dei Santi Faustino e Giovita di inserire, nel calendario delle manifestazioni per la Festa dei Santi patroni della Città di Brescia, l'appuntamento del 15 febbraio con la Mostra fotografica "Sindaco per sempre" allestita nella sede di Contrada del Carmine. Il 6 febbraio alle 18,15 la Santa Messa di commemorazione in San Faustino celebrata da Don Armando Nolli.

Manifestazioni per la ricorrenza dei Santi Patroni della Città
PROGRAMMA.pdf
Documento Adobe Acrobat [1.7 MB]

Ultimati i lavori, l'Archivio trova casa

Figli e nipoti di Bruno Boni al lavoro

Grazie alla collaborazione con il Comune di Brescia ed all'importante contributo economico di Fondazione ASM, volgono al termine i lavori di risanamento e di allestimento della sede dell'Associazione Culturale Bruno Boni.

Nata nell'autunno del 2011, dopo solo due anni di impegno e di sacrificio, si apre una nuova fase con la disponibilità dei nuovi locali di Contrada del Carmine e di Vicolo Borgondio.  

La sede è composta da 4 vani più servizi igienici. L’ingresso principale, un piccolo ufficio per la segreteria operativa a ridosso dell'esposizione permanente delle 70 immagini della mostra “Sindaco per sempre”, affaccia su contrada del Carmine. Nella parte retrostante (con ingressi anche su vicolo Borgondio) tre vani di diverse dimensioni: un ampio vano adibito a laboratorio per la lavorazione del materiale, un locale riservato a magazzino ed archivio e un locale (circa 30 m/2) allestito a sala riunioni con 36 posti a sedere. Oggi l’associazione cerca fondi per iniziare il progetto di riordino, digitalizzazione e informatizzazione dell’archivio personale di Bruno Boni. 

 Il 4 Luglio 2012, infatti, con Decreto 15/2012,  il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha dichiarato l’archivio di Bruno Boni “di interesse storico particolarmente importante”.

 L’archivio si compone di documenti prodotti o acquisiti da Bruno Boni nell’esercizio delle sue cariche di sindaco di Brescia (1948 – 1975), presidente dell’Ente Universitario Lombardia Orientale, della Provincia di Brescia (1975 – 1985), della Camera di Commercio di Brescia (1985 – 1992) e vicepresidente della Società autostrade Brescia – Padova dal 1993 al 1998.

 La Sopraintendenza Archivistica per la Lombardia ha motivato, in particolare:

“che l’Archivio personale di Bruno Boni, costituito da minute e copie di lettere scritte da Bruno Boni, accompagnate da registri di protocollo e di rubriche dei corrispondenti, copie di verbali dei consigli comunali e provinciali di Brescia e di altri documenti pubblici, fotografie e rassegne stampa, ossia da un insieme di carte prodotte, acquisite ed ordinate dall’uomo politico Boni nell’esercizio delle sue cariche, all’interno di enti pubblici, per quanto in modo informale, reale sedimentazione della trama dei rapporti politici, culturali, confidenziali che accompagnarono la sua attività riveste interesse storico particolarmente importante… 

“... Le lettere toccano materie di rilievo nello sviluppo della regione o nella politica nazionale, ma molte riguardano anche gli interessi culturali di Bruno Boni, raccomandazioni all’indirizzo di imprese, con riferimenti a situazioni individuali. Pertanto le lettere forniscono informazioni complementari e non sempre desumibili dalle deliberazioni o dai provvedimenti ufficiali, possono dar conto dei presupposti diretti o indiretti dell’opera delle amministrazioni, consentono una visione dettagliata e profondo dell’agire politico, nell’ampiezza degli interessi culturali e nel calore dei rapporti personali di Bruno Boni come testimoniato dai figli Roberto Franca ed Enrico, attuali proprietari dell’archivio, che il padre Bruno considerasse i carteggi in esame la testimonianza più completa del proprio operato.”

La scomparsa del senatore De Zan

Il senatore De Zan, mancato recentemente, è stato uno dei protagonisti della ricostruzione ,materiale, sociale e politica dell'Italia dopo la guerra.
Intelligenza, sensibilità sociale, capacità politica, nel senso più alto del termine, insieme ad una vasta cultura sono stati i suoi tratti caratteristici.
Nel 2003 ha ricordato Bruno Boni nell'occasione dei 5 anni dalla scomparsa con un intervento tenuto al teatro Sociale.
Oltre a ripercorrere gli anni della loro militanza politica contraddistinta da una profonda stima ed amicizia, la relazione, oltre a tratteggiare il loro rapporto e delineare aspetti della figura di Bruno Boni, fa anche emergere chiaramente i profondi valori ed i caratteri distintivi di Fabiano De Zan che appartiene, a pieno titolo, al novero di quei grandi uomini che hanno dato un contributo fondamentale alla rinascita morale e democratica dell'Italia.

Download del testo integrale
De Zan 2003.pdf
Documento Adobe Acrobat [2.1 MB]

La giuria ha selezionato 24 fotografie premiate a Palazzo Loggia

Fotogallery del concorso 1000 Miglia

Palazzo Loggia a Brescia (Ph. Marco Lucini)

Brescia 8 Giugno 2013

Si sono svolte questa mattina a palazzo Loggia le premiazioni del 1° Concorso fotografico Bruno Boni - 1000 Miglia 2013. Oltre un centinaio i presenti tra concorrenti, autorità e soci dell’associazione organizzatrice.

Il concorso fotografico, organizzato dall’associazione Bruno Boni, in collaborazione con 1000 Miglia Srl e il Club 1000 Miglia Franco Mazzotti ha visto in lizza 242 concorrenti, provenienti da tutta Italia. 413 le fotografie in digitale inviate via web e tutte pubblicate sul sit www.brunoboni.it.

Ha fatto gli onori di casa l’assessore al personale e alle Politiche giovanili del comune di Brescia Diego Ambrosi che ha premiato i vincitori unitamente al consigliere regionale Fabio Rolfi, all’assessore allo sport della Provincia Fabio Mandellli, al membro di Giunta della Camera di Commercio Professor Francesco Lechi, al consigliere della circoscrizione Centro Paolo Sabbadini e a Paolo Mazzetti che ha coordinato l'organizzazione e i rapporti di 1000 Miglia Srl.

Introducendo la manifestazione, presieduta anche dal vice presidente della 1000 Miglia Valerio Marinelli e dal vice presidente del Club 1000 Miglia Franco Mazzott il dottor Alfredo Coppellotti, il presidente della’associazione Bruno Boni, Franco Lucini, ha stigmatizzato l’importanza di aver riunito nuovamente l’immagine della 1000 Miglia con il nome dell’ex sindaco Boni, artefice della nascita e della successiva e attuale rievocazione della “Corsa più bella del mondo”.

La famiglia Boni al completo con i figli Roberto, Franca ed Enrico, ha visto la premiazione dei 24 premiati e segnalati dalla giuria presieduta dal Cavalier Alberto Sorlini.

In particolare, il figlio Roberto, ha rievocato i suoi momenti più belli quando papà Bruno, da sindaco della citta, lo portava alla manifestazione confidandogli i segreti più belli.

Il sito della’associazione www.brunoboni.it pubblica tutte le fotografie in concorso e da domani una ricca carrella di immagini e i risultati della manifestazione.

Il concorso, infatti, si è giocato tutto sull’web, 6.000 visite al sito e quasi 30.000 alla pagina Facebook: Associazione Culturale Bruno Boni.

 

SERVIZIO TG emittente televisiva bresciana TELETUTTO

 

PREMIATI:

Categoria Fotoamatori Reportage

1° Massimo Daddi di Piombino (A)

2° Claudio Garofalo di Brescia

3° Giampaolo Molinari di Macerata

3° Matteo Cavalleri di Villa Carcina  (il più giovane classe 2001)

Categoria Fotoamatori Elaborazioni

1° Silvano Colpani di Verdello (Bergamo) (B)

2° Aldo Masella di Milano

3° Umberto Spagnoli di Montichiari

Segnalazioni:

Nicola Biagi di Firenze

Grazia Ziliani di Iseo

Tommaso Tabacchini di Gussago

Massimo Piana di Roma

Angelo Martinelli di Brescia

Fiorenzo Poli di Ghedi

Maria Magdalena Draghici  di Altavilla Vicentina

 

Categoria Professionisti Reportage

1° Petra Sagnak di Monchengladbach (Germania) (C)

Categoria Professionisti Elaborazioni

1° Roberto Vaccarino di Carrara (D)

2° Enrico Renaldini di Brescia

Segnalazioni:

Marco Rizzini di Desenzano

Ettore Ranzani di Brescia

Matteo Romellini di Gavardo

Emanuele Inchingolo di San Zeno

Susanna Serri di Trieste

Fabrizio Farese di Borgo Quinzio (Rieti)

Gloria Fenaroli di Montichiari 

Eletti Revisori dei conti e Probiviri

Associazione Culturale Bruno Boni

Verbale Assemblea Ordinaria dei Soci del 29 aprile 2013

Il giorno 29 aprile 2013 alle ore 20.45 presso la sede dell’Associazione in Contrada del Carmine n. 13, si sono riuniti, in seconda convocazione, i soci dell’Associazione Culturale Bruno Boni per discutere e deliberare sul seguente Ordine del Giorno:

1) Relazione annuale di gestione del Segretario

2) Approvazione bilancio annuale esercizio 2012

3) Indicazione linee generali di indirizzo e programmazione anno 2013

4) Elezione Collegio dei Revisori dei conti

5) Elezione Collegio dei Probiviri

6) Varie ed eventuali

 

Assume la presidenza dell’Assemblea il Segretario dell’Associazione, Sig. Lucini Francesco, il quale preso atto della regolarità della convocazione, sono presenti 13 Soci in regola con la quota associativa, dichiara validamente costituita l’Assemblea

 

Il Segretario prende la parola ed illustra il primo punto all’Ordine del Giorno, le attività svolte nel corso dell’anno, le relative voci che costruisco il bilancio consuntivo per un totale di euro 1.620,00 di entrate di euro 982,67 di uscite, per un saldo attivo di euro 637,33 e che consistono in attività di gestione ordinaria e per iniziative quali :

- mostra fotografica allestita in Palazzo Loggia nel mese di Dicembre 2012;

- reperimento e motivazione scelta della Sede e definizione canone di locazione;

- predisposizione sito Web e pagina Facebook dell’Associazione.

L’assemblea approva all’unanimità.

 

In merito al punto 3 dell’ordine del giorno il Segretario relaziona sulle iniziative in atto relative all’organizzazione di:

- riconoscimento Archivio Storico Bruno Boni patrimonio di interesse nazionale;

- allestimento mostra fotografica permanente presso la sede e inaugurazione;

- finanziamento per la sistemazione e la gestione della sede per l’anno 2013 illustrando una sostanziale gestione patrimoniale in pareggio per un totale stimato in euro 15.000,00.

L’assemblea approva all’unanimità.

 

ll Socio Roberto Boni approfondisce la precedente illustrazione del Segretario, significando la consistenza del materiale contenuto nell’Archivio Bruno Boni e propone la messa a disposizione dello stesso per attività di ricerca storica, serate di studio e dibattiti sulla figura di Bruno Boni nel periodo del dopoguerra e della ricostruzione della città di Brescia, la divulgazione dello spirito delle idee amministrative ed il suo personale senso del sociale. Propone inoltre l’istituzione di iniziative di studio, concorsi letterari, musicali od artistici da intitolare a Bruno Boni per il prossimo autunno.

 

In merito ai punti 4 e 5 dell’ordine del giorno, dopo avere esposto le competenze del Collegio dei Revisori e del Collegio dei Probiviri, il Segretario comunica i nominativi dei Soci che si sono resi disponibili a coprire le cariche in oggetto;

 

pone in votazione per l’elezione dei componenti il Collegio dei Revisori i nominativi dei Soci:

Boni Nicola, Isonni Sergio, Bertoni Antonio,

 

pone in votazione per l’elezione dei componenti il Collegio dei Probiviri i Soci:

Barziza Pietro, Sara Promenzio, Frosi Gianbattista.

L’assemblea approva all’unanimità

 

Null’altro viene discusso, la seduta termina alle ore 21.30

Assemblea dei Soci a fine aprile

Ai soci dell’Associazione

Brescia, 8 Aprile 2013

Con la presente viene convocata l’Assemblea Ordinaria dei Soci dell’Associazione Culturale Bruno Boni per il giorno lunedì 29 Aprile 2013, alle ore 19,30, in prima convocazione e in seconda convocazione per il giorno:

Lunedì 29 Aprile 2013 alle ore 20,30 

presso la sede dell’Associazione in Contrada del Carmine n. 13 in Brescia

per deliberare sul seguente ordine del giorno:

1) Relazione annuale di gestione del Segretario

2) Approvazione bilancio annuale esercizio 2012

3) Indicazione linee generali di indirizzo e programmazione anno 2013

4) Elezione Collegio dei Revisori dei conti

5) Elezione Collegio dei Probiviri

6) Varie ed eventuali

- I soci che non hanno versato la quota associativa 2013 possono regolarizzare la propria posizione prima dell’inizio dell’assemblea e partecipare alla riunione

- A norma di Statuto non sono ammesse deleghe per la partecipazione all’Assemblea

- Lo Statuto dell’associazione è pubblicato integralmente sul sito internet www.brunoboni.it

                  Francesco Lucini 

Segretario Associazione Culturale Bruno Boni

447 i visitatori per San Faustino

Esposte in sede le 72 fotografie della mostra Bruno Boni "Sindaco per sempre" che fu allestita in Loggia nel Natale 2011. Chiusura posticipata (dalle 9 alle 19 l'orario programmato) per consentire ai numerosi visitatori di concludere la visita allarassegna. Interesse sin dalla mattina dei bresciani alla "prima" uscita ufficiale della sede dopo l'inaugurazione del 6 febbraio scorso in occasione del XV anniversario della scomparsa di Bruno Boni. La Festa dei patroni della città è stata quindi beneaugurante per la nuova e prolungata apertura stagionale dei nuovi locali. Numerosi cataloghi della mostra sono stati distribuiti ai cittadini e terminati gli ultimi pieghevoli promozionali. Apprezzata la mostra, i complimenti agli organizzatori anche da parte di un'illustre concittadino: l'ex Sindaco Cesare Trebeschi.

Inaugurata la nuova sede al carmine

In occasione del XV anniversario della scomparsa di Bruno Boni, l'associazione ha inaugurato la sua nuova «casa» in contrada del Carmine 13, dove prima trovava alloggio la Polizia locale: circa 150 mq, rimessi a nuovo parzialmente in attesa della conclusione dei lavori. La sede diventerà uno spazio fruibile da quanti vorranno approfondire la vita di un personaggio che ha fatto storia a Brescia. I locali, che hanno doppio accesso da contrada del Carmine e vicolo Borgondio, ospiteranno l´archivio personale di Boni, di recente dichiarato «d´interesse storico particolarmente importante» con decreto emanato dal Ministero per i beni culturali. Come ha ricordato il figlio Roberto, ringraziando i tanti presenti all'inaugurazione tra i quali il sindaco Paroli, si tratta di un patrimonio di centinaia di faldoni contenenti testi, lettere e fotografie relativi al Boni sindaco, al Boni presidente dell´Eulo, della Provincia, della Camera di Commercio e, infine, al Boni vicepresidente della Società Autostrade Brescia Padova. «La volontà di allestire questa prima, piccola galleria di immagini - ha ricordato Lucini che dell'associazione è segretario - è segno tangibile di un esercizio di memoria che ha restituito non solo il politico di lungo corso; soprattutto l´uomo e le sue passioni, che i bresciani hanno conosciuto giorno per giorno nelle strade della città».

Auguri di Natale e richiesta d'aiuto

500 lettere augurali e un pieghevole esplicativo è stato spedito ad altrettanti amministratori pubblici della città e della provincia:

"Introduciamo questa nostra comunicazione con un passo di una lettera d’auguri di Bruno Boni ricevuta nel Natale del 1986; una delle migliaia di lettere che, come ben saprete, il Professore amava inviare a suoi illustri concittadini, ad amici o semplici conoscenti. Come recentemente riportato dalla Stampa l’associazione ha ottenuto dal Comune, a condizioni di favore, una sede al Carmine che ha bisogno di essere sistemata, arredata e resa funzionante. L’allegato pieghevole ha lo scopo di meglio illustrare i nostri progetti. Questa quindi l’occasione per sollecitare il vostro personale interessamento nei confronti dell’iniziativa, se possibile con un aiuto economico, renderci disponibili a partecipare ad eventuali manifestazioni di carattere sociale da voi organizzate, trovare un modo per far conoscere ai vostri amici la nostra iniziativa e approfondire la reciproca conoscenza. Certo del vostro interessamento, anche a nome dei  consiglieri Roberto Boni e Giuseppe Promenzio, Vi auguro un felice anno nuovo. Franco Lucini"

C.F. 98165300173 - IBAN : IT 73 o03500 11209 000000030000

Accordo con il Comune per la sede

Dopo il parere favorevole della Giunta del 27 giugno 2012, il 24 settembre 2012, l’associazione sigla con l’assessorato al Decentramento e alla Circoscrizione Centro un accordo quadriennale per la concessione dei locali di contrada del Carmine 13. I locali sono composti da 4 vani più servizi igienici. L’ingresso principale (un piccolo vano da adibire a segreteria) affaccia su contrada del Carmine. Nella parte retrostante (con ingressi anche su vicolo Borgondio) tre vani di diverse dimensioni: un ampio vano da adibire a laboratorio per la lavorazione del materiale, un locale da adibire a magazzino e archivio e un locale (circa 30 m/2) da adibire a sala riunioni ed esposizione permanente delle 70 immagini della mostra “Sindaco per sempre”. Oggi l’associazione cerca fondi per la sistemazione dei locali della sede, per l’arredamento e per iniziare il progetto di riordino, digitalizzazione e informatizzazione dell’archivio personale di Bruno Boni. 

Tutela del Governo sull'archivio Boni

Il 4 Luglio 2012, con Decreto 15/2012,  il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha dichiarato l’archivio di Bruno Boni “di interesse storico particolarmente importante”. L’archivio si compone di documenti prodotti o acquisiti da Bruno Boni nell’esercizio delle sue cariche di sindaco di Brescia (1948 – 1975), presidente dell’Ente Universitario Lombardia Orientale, della Provincia di Brescia (1975 – 1985), della Camera di Commercio di Brescia (1985 – 1992) e vicepresidente della Società autostrade Brescia – Padova dal 1993 al 1998. La Sopraintendenza Archivistica per la Lombardia ha motivato, in particolare: “che l’Archivio personale di Bruno Boni, costituito da minute e copie di lettere scritte da Bruno Boni, accompagnate da registri di protocollo e di rubriche dei corrispondenti, copie di verbali dei consigli comunali e provinciali di Brescia e di altri documenti pubblici, fotografie e rassegne stampa, ossia da un insieme di carte prodotte, acquisite ed ordinate dall’uomo politico Boni nell’esercizio delle sue cariche, all’interno di enti pubblici, per quanto in modo informale, reale sedimentazione della trama dei rapporti politici, culturali, confidenziali che accompagnarono la sua attività … 

Ufficializzata la richiesta della sede

Al Vice Sindaco Rolfi e al Presidente della Centro Bonardi: Brescia 28 febbraio 2012 - Oggetto: richiesta concessione locali Contrada del Carmine 11/c in Brescia. Con la presente, a nome del consiglio direttivo dell’associazione, siamo a richiedere la concessione dei locali siti in Contrada del Carmine 11/c in Brescia (ex spogliatoi VVUU) per trasferire la sede della stessa in località visibile ed idonea al lavoro di archiviazione e documentale che l’associazione ha da tempo programmato.Siamo certi che l’amministrazione comunale, già sensibile alla missione ed ai progetti presentati, non mancherà di rinnovare la fiducia già concessa all’associazione in occasione della mostra in Loggia dello scorso Natale. Nell’occasione rinnoviamo il ringraziamento a Lei, signor Vicesindaco, per l’attenzione e la sensibilità dimostrata, prima di altri, nei confronti della figura del Professor Bruno Boni. In attesa di un favorevole cenno di riscontro cogliamo l’occasione per inviare cordiali saluti. Associazione culturale Bruno Boni

Lettere a Ines, sorella buona e serena

Si è conclusa il giorno dell’Epifania la mostra “Bruno Boni – Sindaco per sempre”, esposizione di 70 fotografie che ritraggono l'ex sindaco di Brescia in momenti di attività politica e di vita privata allestita nel Salone Vanvitelliano in Loggia dal giorno di Santa Lucia. La mostra ha avuto un grande successo, superando abbondantemente le 3.000 visite. La cerimonia di chiusura  ha visto la consegna da parte di Roberto Boni, figlio dell'ex primo cittadino di Brescia, ai rappresentanti dell'attuale amministrazione comunale di un volume privato che raccoglie le lettere che Bruno Boni scrisse alla sorella Ines. Il titolo del libro, stampato a dicembre e dedicato “a tutti coloro che le hanno voluto bene”, è “Lettere a Ines, sorella buona e serena”. Raccoglie lettere scritte dal 1943 al 1997: le prime 7 sono addirittura riprodotte in grafia originale e furono scritte da Boni durante il periodo di reclusione a Canton Mombello nell’inverno 1943.

Al via la Mostra a Palazzo Loggia

“Crediamo fosse doveroso ospitare questa esposizione nel palazzo che per molti anni ha visto Bruno Boni protagonista della scena politica e sociale cittadina. – hanno dichiarato Adriano Paroli e Fabio Rolfi, sindaco e vicesindaco di Brescia – Bruno Boni fu uno dei protagonisti dell’antifascismo bresciano, un uomo di spessore e dalle specchiate qualità umane. Un “professore” che davvero aveva parecchio da dare e da insegnare. Questa città gli deve molto e forse non bastano una piazza dedicata o una mostra fotografica per far capire a chi non l’ha conosciuto quanto Bruno Boni abbia segnato la storia di Brescia. Conoscere la storia di Brescia – concludono Paroli e Rolfi – significa anche e soprattutto capire l’importanza delle persone che hanno segnato la vita pubblica della nostra città. Vogliamo dunque che i bresciani partecipino numerosi a questa iniziativa e vengano a visitare una mostra fotografica davvero unica, una lucida e attenta descrizione dell’uomo e del politico attraverso 70 immagini che, siamo sicuri, hanno rievocato in maniera speciale anche i diversi passaggi storici della nostra città”.

Mostra da Santa Lucia all'Epifania

Presentata la VII edizione del Natale nelle Pievi (8 dicembre 2011 – 6 gennaio 2012) che conserva l’impostazione che negli anni l’ha fatta apprezzare tanto da qualificare questa rassegna come un appuntamento irrinunciabile per i bresciani, ma anche nelle province confinanti. Al centro della manifestazione, una figura importante per la storia della città: Bruno Boni, per antonomasia “il Sindaco” cui vengono dedicati uno spettacolo teatrale e una mostra a Palazzo Loggia. Lunedì 12 dicembre, alle 17, nela salone Vanvitelliano, viene infatti inaugurata la mostra dedicata a Bruno Boni, seguita da un breve concerto del Coro di voci bianche della Città di Brescia e del Conservatorio “Luca Marenzio” diretto dal Maestro Silvio Baracco. Dal 13 dicembre al 6 gennaio, poi, nella stessa sede, una mostra fotografica curata da Franco Lucini intitolata “Bruno Boni: “Sindaco per sempre”, nelle immagini di fotografi bresciani e, domenica 18 dicembre, a Palazzo Loggia, alle 18,30 una lettura scenica di Tonino Zana dedicata al “Sindaco” con Luciano Bertoli.